(Padova 16 novembre 2019) La Fondazione Bevilacqua La Masa di Venezia, da 120 anni prestigioso ente di promozione dell’arte contemporanea, espone per la prima volta dal 15 al 18 novembre ad ArtePadova, 30^ mostra mercato d’arte moderna e contemporanea che si tiene in Fiera a Padova dalle ore 10 alle 20. Grazie all’accordo con Nord Est Fair srl, società organizzatrice di questa e di altre fiere d’arte in diverse città italiane, 12 giovani artisti della storica fondazione veneziana hanno modo di presentare i loro lavori ad un vasto pubblico di galleristi, operatori del settore e collezionisti richiamati a Padova da questa che è per importanza la seconda fiera dell’arte presente in Italia.

Dal 15 al 18 novembre 2019 in quattro padiglioni della Fiera di Padova ArtePadova propone oltre 15.000 opere in mostra su 28.000 mq di superficie, con la partecipazione di oltre 300 gallerie, più di 700 artisti, 5 mostre personali e un ricco calendario di incontri e performances.

I giovani artisti presentati ad ArtePadova dalla Bevilacqua La Masa sono: Giacomo Bianco, Francesco Casati, Stefano Cescon, Elena Della Corna, Rémi Deymier (dalla Francia), Giuseppe Di Liberto, Jingge Dong (dalla Cina), Angela Grigolato, Jared Munn (dagli Stati Uniti), Laura Omacini, Camilla Pintonato, Federica Zanlucchi. Si tratta dei destinatari di altrettanti atelier veneziani (a Palazzo Carminati e nel complesso Santi Cosma e Damiano sulla Giudecca) assegnati con bando di concorso tra 15 artisti fra i 18 e i 30 anni che hanno intrapreso un percorso formativo nel Triveneto e che siano interessati a lavorare per un anno a Venezia a diretto contatto con colleghi, giornalisti, curatori, critici e storici dell’arte di tutto il mondo.

“Per i giovani artisti le fiere sono un banco di prova molto importante per imparare a muoversi nel difficile mondo dell’arte” commenta il consigliere della fondazione Roberto Zamberlan (un passato di gallerista) che assieme al curatore Stefano Cecchetto segue l’esposizione dei giovani artisti. Bruno Bernardi, presidente della Fondazione Bevilacqua La Masa parla di “Un accordo che è solo un primo passo per consentire a questi giovani di talento di promuovere al massimo livello il loro lavoro. Questa iniziativa si affianca a quelle tipicamente formative, come il programma di studio visit e gli incontri organizzati nelle nostre sedi veneziane, perché aggiunge la dimensione del mercato dell’arte alla preparazione dei giovani artisti, per aiutarli a vivere della loro arte.”

 

Ufficio stampa: Roberto Brumat 347 3020664 - mail@robertobrumat.it

English EN Italiano IT